In Germania

Informazioni utili, curiosità e suggerimenti per chi deve viaggiare in Germania

Miniguida ai 14 Festhalle dell’Oktoberfest

Il sabato e la domenica sera il numero dei posti a sedere nei Festhalle dell’Oktoberfest supera le 100.000 unità, nemmeno all’IKEA Tempelhof di Berlino hanno così tanti tavoli e sedie tutti insieme. Ma nonostante questi grandi numeri, nelle serate più frequentate può capitare di restare in piedi, peccato però che all’Oktoberfest si possa bere solo seduti al tavolo, quindi niente tavolo niente birra!


I tavoli sono distribuiti in 14 grandi Festhalle, padiglioni storici gestiti direttamente dai birrifici e vasti quasi come campi da calcio, ma anche in decine di “tendoni minori” dedicati di volta in volta a piatti particolari, città e regioni, temi tradizionali, generi musicali…

I primi Festhalle dell’Oktoberfest, sono nati alla fine del 1800 ed alcuni si trovano ancora nel medesimo luogo di allora. I padiglioni principali sono costituiti da vastissimi capannoni in muratura, legno e tela che nel corso degli anni sono cresciuti in altezza e superficie e, ad ogni nuova stagione, vengono addobbati ed arredati ognuno secondo la propria tradizione.

L’ingresso ai Festhalle è gratuito, la prenotazione del tavolo invece è a pagamento. E’ possibile prenotare il tavolo online ed in alcune serate, ad esempio quella dell’inaugurazione, si possono spendere anche € 1000 per il lusso di arrivare e sedersi subito. Attenzione però perché molti siti offrono prenotazioni false, ed in questo caso la rabbia sarebbe duplice: primo perché si sono persi i soldi e secondo perché si rimane in piedi, in coda ed a bocca asciutta. Quindi è consigliabile prenotare un tavolo sul sito ufficiale dell’Oktoberfest.

Pronti a conoscere tutti i 14 Festhalle dell’Oktoberfest? Ecco una miniguida di tutti i padiglioni in ordine alfabetico.

1. Augustinerfesthalle, la migliore birra dell’Oktoberfest

Molti visitatori dicono che la Augustiner Bräu sia la migliore birra e che venga servita ai tavoli dalle cameriere più gentili dell’Oktoberfest, ma questo potrebbe essere un giudizio soggettivo. Una delle peculiarità oggettive dell’Augustiner-Festhalle è che la birra non viene spillata da serbatoi di acciaio, come in tutti gli altri padiglioni, ma da botti di legno.

Per maggiori informazion potete iinviare una mail a festhalle@augustiner-restaurant.com o telefonare allo +49-89-23 18 32 66

2. Armbrustschützenzelt, il Festhalle più ampio

Il padiglione Armbrustschützenzelt è nel medesimo luogo dal 1895 e con i suoi quasi 8000 posti a sedere è il più ampio Festhalle dell’Oktoberfest. Ospita anche un campo coperto di 30 metri, dove tradizionalmente si tengono i campionati tedeschi di tiro con la balestra. All’Armbrustschützen-Festhalle potrete sedervi e gustare boccali di Paulaner, la birra tedesca celebre in tutto il Mondo.

Per maggiori informazion potete telefonare allo +49-89-23 70 37 05

3. Al Fisher Vroni, ottimi piatti di pesce

Questo Festhalle fu creato nel 1914 dai primi grossisti di pesce di Monaco di Baviera ed è fortemente caratterizzato da questa sua origine. Infatti oltre alle classiche portate di pollo e di maiale si possono gustare ottimi piatti di pesce, tra cui i classici sgombri alla bavarese. Anche qui potrete bere la classica birra Augustiner.

Per maggiori informazion potete inviare una mail reservierung@fischer-vroni.de

4. Hacker Pschorr, il Festhalle più tecnologico

All’Hacker Pschorr ootete bere ovviamente l’omonima birra, la Hackerbraeu, ed è uno dei padiglioni più recenti, più tecnologici oltre che più vasti dell’intera Oktoberfest. Si possono gustare oltre ai classici piatti a base di cervo e di pollo, anche numerosi piatti vegetariani, cosa non sempre possibile negli altri Festhalle. L’ Hackerbräu-Festhalle è celebre anche perché possiede il migliore impianto di amplificazione di tutta la Fiera e proprio per questo è una delle mete preferite dai giovani.

Per maggiori informazionI potete telefonare allo +49-89-081 70 73 03

5. Hippodrome, da scuola di equitazione a tempio della birra

Questo padiglione è il primo che si incontra entrando all’Oktberfest, si trova proprio davanti all’ingresso principale e non può davvero passare inosservato per i suoi sgargianti colori giallo e rosso. E’ stato inaugurato da Carl Gabriel nel 1902 e fino al 1980 è stato la sede di una scuola internazionale di equitazione, da qui il suo nome. La sua cucina è una delle più raffinate dell’Oktoberfest e la potrete abbinare ad una classica Spaten –Franziskaner –Bräu.

Per maggiori informazion potete inviare una mail a reservation@hippodrom-oktoberfest.de o telefonare allo +49-89-50 07 75 53

6. Hofbräuhaus, il Festhalle dei record

Hofbräu è il principale produttore di birra di Monaco ed all’Oktoberfest il suo Festhalle è uno dei luoghi più frequentati oltre che secondo per dimensione e numero di posti a sedere. Sono infatti 10.000 i posti a sedere, quasi 400 i dipendenti che nei 16 giorni della festa della birra servono agli ospiti affamati ed assetati oltre mezzo milione di litri di birra, 80.000 porzioni di pollo, 6000 di stinco ed 8.500 di salsicce. Tutti i cittadini di Monaco, ma ancora di più i turisti, non possono non sedersi in questo Tempio della birra. L’Hofbräu-Festzelt rappresenta poi una delle rare eccezioni al tradizionale regolamento interno dell’Oktoberfest: qui anche chi non ha un posto a sedere può ordinare una birra.

Per maggiori informazioni potete inviare una mail a reservierung@hb-festzelt.de o telefonare allo +49-89-448 96 70

7. Käfers Wiesnschänke, il Festhalle più rustico

Rustico, ma accogliente, e davvero molto caratteristico il Festhalle Käfer’s Wiesnschänke assomiglia ad una fattoria bavarese. Il Käfer’s Wiesnschänke si distingue da tutti gli altri Festhalle per essere interamente costruito in legno e per essere uno dei più piccoli. Nel 1971 alla sua inaugurazione poteva ospitare solo 40 persone e poche centinaia nel giardino, oggi sono rispettivamente 3000 e 1600. Dispone di piccoli saloni arredati e di zone lounge interamente rivestite in legno che, proprio per la loro particolarità, sono molto ambite da celebrità del cinema e dell’arte.

Per maggiori informazioni potete telefonare allo +49-89-416 88 80

8. Löwenbräu Festhalle, hic sunt leones

All’ingresso un leone alto quattro metri ogni minuto ruggisce “Löööwenbräu” e la sua torre di 37 metri è visibile da qualunque punto dell’Oktoberfest. Tra i visitatori più assidui dell’area Löwenbräu ci sono i tifosi ed i giocatori del TSV Monaco 1860, che essendo sponsorizzati da sempre dal birrificio bavarese, vengono tradizionalmente chiamati Löwen “Leoni”. Dal 1979 in questo Festhalle si svolge il Festwirt Ludwig Hagn che presenta al pubblico ospiti ed artisti provenienti sia Monaco di Baviera che da tutto il Mondo.

Per maggiori informazioni potete telefonare allo +49-89-47-05-848

9. Ochsenbraterei, il Festhalle con uno spiedo gigante

Il suo nome significa letteralmente “al centro del Bue” e di fronte all’ingresso una grande ruota muove uno spiedo gigante sul quale gira un bue intero. Dopo sei ore di cottura, il manzo viene trasferito in un’area appositamente attrezzata e quindi servito in porzioni ai visitatori affamati. Sono circa 90 i buoi che vengono selezionati ogni anno dal cuoco e serviti al padiglione Spatenbräu. Questa tradizione prosegue da 130 anni e la iniziò il macellaio Johann Rössler che ebbe l’idea di utilizzare i buoi anche per girare la ruota dello spiedo.

Per maggiori informazioni potete telefonare allo +49-89-47-05-848

10. Paulanerbräu, il Festhalle dei calciatori del Bayer

E’ dal 1950 che un gigantesco boccale di birra troneggia sulla torre del padiglione Paulaner, la celebre fabbrica di birra di Monaco di Baviera. Nei primi anni dell’Oktoberfest in questo padiglione veniva servita solo birra ed i visitatori si portavano da casa formaggio, Pretzel, salsiccia, ed il tradizionale pollo. Oggi il padiglione è arredato con molta cura ed è celebre perché è tra i pochi a permettere una certa intimità, apprezzata in particolare dai Vip e dai calciatori del Bayern Monaco. Il Festhalle della Paulaner, grazie alla sua forma, permette inoltre di assistere, da tutti i tavoli, agli spettacoli ed eventi in programma. Tra i plus di questo Festhalle un innovativo sistema di distribuzione della birra. Un unico grande serbatoio interrato distribuisce la birra direttamente alle singole postazioni di spillaggio attraverso ben 240 mt di tubazioni del diametro di 10 cm. In questo modo si risparmiano il tempo e la fatica di spostare le botti ed i tradizionali serbatoi.

Per maggiori informazioni potete telefonare allo +49-89-62 17 19 10

11. Al Pschorrbräu Festhalle, musica tradizionale bavarese

Questo Festhalle deve il nome alla “bella” Rosi Pschorr, figlia del proprietario della omonima birreria. In questo Festhalle da 6.000 posti si ascolta ogni sera musica tradizionale bavarese suonata da celebri Gruppi regionali: Jodlerin, Vocal Arts, Spitzbuam e Ludwig Thoma. È tradizione che la prima domenica di Fiera si festeggi proprio qui la Oktobefest Gay.

Per maggiori informazioni potete telefonare allo +49-89-89 55 63 56

12. Schottenhamel, il Festhalle dove si spilla il primo boccale di birra

Schottenhammel è il Festhalle più antico e tradizionale dell’Oktoberfest, è qui che il sindaco della città spilla il primo boccale di birra. E fino a quando la sua voce non esclama sonoramente e distintamente “O’zapft is!” nessun boccale di birra può essere spillato. Fu nel lontano 1867 che Michael Schottenhammel, da qui il nome del Festhalle, scelse quest’area per festeggiare a suon di birra con la sua nuova sposa. Alla fine dell’800 questo Festhalle altro non era che un capanno che poteva ospitare solo 50 persone. oggi sono migliaia le persone che decidono di sedersi ai suoi tavoli e trascorrere piacevoli serate in compagnia.

Per maggiori informazioni potete inviare una mail a festhalle@schottenhamel.de o telefonare allo +49-89-54 46 93 19

13. Schützenfestzelt, da poligono a tempio della birra di miglio

Nel 1926 il primo padiglione Schützen-Festhalle letteralmente “tendone di protezione” non era altro che un poligono con 110 postazioni dove si tenevano gare di tiro con fucili e pistole. Birra e cibo non venivano però serviti al suo interno, ma si dovevano ordinare nei padiglioni vicini e solo nel 1960 ne è cominciata la vendita. È stata la ristrutturazione del 2004, grazie alla copertura dell’intero giardino con una tettoia trasparente, a trasformarlo in un grande stadio coperto, dove ogni sera si tengono concerti rock e pop frequentati soprattutto dai giovani. Se decidete di prenotare un tavolo allo Schützen-Festhalle non perdetevi la sua birra di miglio, le sue frittelle con uvette, rum e prugne ed il maialino croccante.

Per maggiori informazioni potete telefonare allo +49-89-23 18 12 24

14. Weinzelt, brindisi con birra, vino e champagne

Il nome letteralmente significa “la tenda del vino”, perché anche durante la più grande festa della birra gli intenditori possono gustare i migliori vini, spumanti e champagne. Il menu del Weinzelt si differenzia da tutti gli altri perché potrete gustare le specialità delle migliori cucine della città, la classica cucina bavarese, ma anche quelle asiatiche ed il pesce di lago. Con i suoi 1900 posti interni e 500 esterni è uno dei padiglioni più piccoli e quindi è frequentato da un pubblico alla ricerca di intimità e riservatezza. Nonostante ciò la musica è assicurata ed anzi tutte le sere prosegue fino all’una di notte diversamente dagli altri locali dove termina a mezzanotte

Per maggiori informazioni potete inviare una mail a weinzelt@kuffler.de o telefonare allo +49-89-29 07 05 17

Foto di AbhijeetRane

This entry was posted in Oktoberfest and tagged ..

Comments

There are no comments on this entry.

Add a Comment

Required

Required